Linksys PAP2

Installazione

Seguendo le istruzioni, si installi il dispositivo:

  1. Collegare il telefono tradizionale alla presa phone 1
  2. Collegare il cavo di rete che porta al router/switch alla porta LAN (a volte marcata come Ethernet)
  3. Collegare l'alimentatore.

Dopo aver atteso alcuni secondi, se la rete locale dispone di un server DHCP opportunamente configurato, il dispositivo dovrebbe aver acquisito le informazioni necessarie ad essere configurato sulla rete locale. Per sincerarsene, e' necessario verificare che possieda un indirizzo IP valido:

  1. Alzare il ricevitore del telefono
  2. Digitare ****
  3. L'IVR darà un annuncio di benvenuto vocale
  4. Digitare 110#
  5. Trascrivere l'indirizzo IP che verrà dettato dall'IVR, poichè sarà necessario in seguito

Nel caso l'indirizzo citato fosse 0.0.0.0 vi è un problema nell'autoconfigurazione con DHCP, o nell'installazione del dispositivo. Consultare il proprio amministratore di rete per verificare la natura del problema.

Nel caso non si disponesse di un server DHCP, è necessario configurare staticamente l'indirizzo IP, la netmask e il gateway di default attraverso l'IVR. Questa operazione va effettuata consultando il proprio amministratore di rete per ottenere un indirizzo valido, ed è riportata nel manuale del dispositivo.

È possibile che la configurazione preesistente del dispositivo non sia compatibile con le impostazioni della nuova rete locale e impedisca le modifiche. In questo caso, per resettare le impostazioni allo stato di fabbrica:

  1. Alzare il ricevitore del telefono
  2. Digitare ****
  3. L'IVR darà un annuncio di benvenuto vocale
  4. Digitare 73738#
  5. Digitare 1 per confermare
  6. Attendere almeno 30 secondi per il riavvio del dispositivo
  7. Opzionalmente, riavviare nuovamente il dispositivo scollegandolo e ricollegandolo all'alimentazione
  8. Procedere alla configurazione sopra indicata

Configurazione

Una volta noto l'indirizzo IP del dispositivo, è possibile accedere all'interfaccia web di gestione da un computer nella stessa rete locale. Puntare il browser su http://<indirizzo_del_dispositivo>/admin/advanced.

Una ad una scorriamo le impostazioni dei tab presentati dall'interfaccia. Consigliamo di salvare le impostazioni ogni qual volta se ne è certi, e un tab alla volta.

Info

Contiene numerose informazioni sullo stato di funzionamento e configurazione del dispositivo. È utile per verificare che i dati di accesso alla rete siano stati correttamente configurati da DHCP (sezione System Information) e in seguito consentirà di verificare se le linee VoIP configurate sono attive e correttamente connesse (sezioni Line 1/2 status).

System

Consente di disattivare l'autoconfigurazione con DHCP, e impostare staticamente i dati di accesso alla rete. Prestare attenzione, perché un'errata configurazione di questi parametri potrebbe rendere irraggiungibile l'interfaccia web, e compromettere la funzionalità VoIP. Questa sezione, in modalità avanzata, consente di impostare limitazioni di accesso all'interfaccia, o disabilitarla interamente.

SIP

Questa sezione è solitamente corretta alle sue impostazioni iniziali. Potrebbe essere necessario, in situazioni specifiche di NAT, modificare delle impostazioni nella sezione NAT Support Parameters, ma è tuttavia una procedura consigliabile solo in caso di esplicita richiesta dell'amministratore di rete, o nel caso si sperimentino problemi. Ricordiamo che generalmente gli algoritmi di NAT traversal usati da Messagenet non rendono influente STUN, che può essere quindi disabilitato. 

Provisioning

Contiene alcune impostazioni relative all'aggiornamento della configurazione e del firmware del dispositivo. A meno di esigenze specifiche e/o malfunzionamenti i valori di fabbrica sono validi. Consigliamo agli utenti di prestare attenzione alla sezione Firmware Upgrade. Disabilitare questa funzionalità è in genere consigliabile, perché un aggiornamento del firmware eseguito incautamente può rendere permanentemente inservibile il dispositivo.

Regional

In questa sezione e' possibile trovare un riepilogo di:

  • Tutti i toni (in notazione di frequenza) emessi dall'adattatore e del loro significato (Call Progress Tones, Distinctive Ring Patterns, Distinctive Call Waiting Tone Patterns)
  • I codici di selezione da tastierino per numerose funzionalità avanzate dell'adattatore (Vertical Service Activation Codes, Outbound Call Codec Selection Codes)
  • Altre impostazioni come timezone, ora locale impostazioni specifiche della rete telefonica (Miscellaneous)

Toni Italiani

Attraverso i Call Progress Tones è possibile far riprodurre all'adattatore i toni di linea Italiani. Quelli più notevoli sono il tono di linea libera e quello di occupato, che dovrebbero essere:

  • Dial Tone: 425@-19;10(0.2/0.2/1,0.6/1/1)
  • Busy Tone: 425@-19;10(0.5/0.5/1)

Line 1 / Line 2

Queste sezioni consentono di configurare due provider di telefonia VoIP su due "linee" logiche differenti. Per configurare una delle linee con Messagenet, seguire le figure. Per chiarezza:

  • Line Enable: yes
  • Proxy and Registration
    • Proxy: sip.messagenet.it:5061 o 212.97.59.76:5061
    • Outbound Proxy: sip.messagenet.it:5061 o 212.97.59.76:5061
    • Register: yes
    • Make Call Without Reg: yes
    • Register Expires: da 3600 a 180. Abbassare il valore se si dispone di una linea ADSL domestica ad IP dinamico e si hanno frequenti disconnessioni.
  • Subscriber Information
    • Display Name: a piacere (e.g. Mario Rossi).
    • User ID: La propria URI Messagenet (5xxxxxx).
    • Password: La password associata alla URI di cui sopra.
    • Auth ID: La propria URI Messagenet (5xxxxxx).
  • Audio Configuration
    • Preferred Codec: consigliamo G729a
    • DTMF Tx Method: AVT o INFO

La sezione Supplementary Service Subscription contiene un elenco di funzionalità aggiuntive che l'utente può scegliere di abilitare (come l'avviso di chiamata), mentre la parte Audio Configuration contiene le impostazioni dei codec e dell'audio. Queste impostazioni possono essere modificate a seconda del comportamento desiderato dall'utente. Sconsigliamo di modificare la sezione Dial Plan a meno che non vi siano esigenze particolari e si abbia familiarità col dispositivo.

User 1 / User 2

Queste sezioni contengono impostazioni personalizzate riguardanti funzionalità di trasferimento di chiamata, composizione veloce, DND, suonerie personalizzate ed altro, e consigliamo di consultare la documentazione per farne proprio utilizzo.

Procedure per problemi di NAT traversal

  • Accedere alla pagina di amministrazione del dispositivo.
  • Abilitare la modalità Admin e Advanced.
  • Tab SIP
    • Sezione NAT Support Parameters
      • NAT Keep Alive Intvl: 15/20
  • Tab Line 1 (o Line 2)
    • Sezione NAT Settings
      • NAT Mapping Enable: Yes
      • NAT Keep Alive Msg$NOTIFY
      • NAT Keep Alive Enable: Yes
      • NAT Keep Alive Dest: $PROXY
    • Sezione Proxy and Registration
      • Register Expires: da 3600 a 180. Impostare basso per linee ADSL domestiche

Se non funziona:

  • Tab SIP
    • Sezione NAT Support Parameters
      • STUN Enable: Yes
      • STUN Server: prima provare vuoto, poi stun.ekiga.net

Procedure se l'apparato a volte perde la registrazione e non la recupera

In questo caso, verificare se ci si sta connettendo con una ADSL ad IP dinamico, o comunque se l'apparato si connette alla rete attraverso un router. In tal caso, provare ad impostare:

  • Tab SIP
    • Sezione SIP Timer Values (sec)
      • Reg Retry Intvl: 90

e riavviare l'apparato. Nel giro di 90 secondi dovrebbe riottenere la corretta registrazione, e così dovrebbe accadere anche se il problema si ripresenta. Se non funziona, aumentare progressivamente il valore. Potrebbe essere necessario salire anche fino a 180 secondi o più.